giovedì 27 settembre 2012

COPIONI E COMMEDIE IN EBOOK: ILPRIMO DI UNA SERIE DI 15



“SCRIVERE PER IL TEATRO  e FARE TEATRO”
(diciamo così perché il teatro si fa …)

Scrivere un testo teatrale è come partire per un viaggio meraviglioso, con la differenza che rispetto al viaggio usuale, qui non servono bagagli , né vestiti, né danaro, solo la voglia di aprire una piccola porta e mantenerla socchiusa…una porta dietro alla quale si diramano dieci, cento, mille, infinite stradine e da ognuna di esse altre mille ancora che possiamo decidere di percorrere nella direzione che desideriamo. Riusciamo quindi ad affermare quasi scherzosamente che scrivere un testo è uno dei giochi più economici del mondo ma come in tutti i giochi occorrono i giocatori. ..almeno uno! Il personaggio”.
Riusciamo quindi ad affermare quasi scherzosamente che “fare teatro” è uno dei giochi più economici del mondo ma come in tutti i giochi che si rispettino occorrono i giocatori. Non si vincono premi materiali, non c’è un vincitore…tutti i concorrenti gioveranno di una vittoria che prima o poi arriverà: è la vittoria sulle proprie emozioni !!
Si potrebbe anche decidere insieme di scrivere una commedia a puntate, fatta di domande e risposte, di dubbi, di monologhi e dialoghi, di curiosità che avete e alle quali cercherò di rispondere usando la mia esperienza in materia.
Un bagaglio di rapporti umani accumulati negli anni  lavorando e parlando con i miei allievi, con docenti, genitori, nonni, ragazzi ,bambini, persone emarginate, gente comune, persone che si incontrano tutti i giorni nella strada della vita e che insieme a me hanno percorso il territorio inesplorato e profondo delle emozioni, dell’espressività  a volte soffocata , della parola non detta, del mimo.
Sono convinta che  nel teatro esiste uno spazio dove chiunque  può riconciliarsi con il proprio corpo, con i propri pensieri e con il proprio tempo.
Un luogo dove insieme convivono l’allegria e la tristezza, la pace e la rabbia, la follia e la ragione.



LA CONFERMA DELLA NOSTRA PRESENZA NEL MONDO


E’ la forza che nasce da un pensiero, che diventa sempre più forte, più incisiva, che scava dentro di noi, fino a farci prendere una forma, a farci gonfiare i polmoni  fino a farci sentire pieni di quel pensiero che diventa reale. Allora quella forza si trasmette ai muscoli di tutto il nostro corpo che prendono vita.
La forza scenica è l’intensità che riusciamo a mettere nel nostro pensiero e che, attraverso l’insieme della persona, arriva agli altri. Anche attraverso la scrittura.

Consigli:
Se volete approfondire il vostro lavoro registico potete compiere il primo passo nel mondo del teatro, adagio, in punta di piedi senza fare nessun rumore. Restate fermi e guardatevi attorno…guardate gli altri e comprendete! Un gesto, uno sguardo, un silenzio. Null’altro !
Vedrete come cambierà il vostro modo di guardare il mondo .
Vedrete come, poco alla volta, diventerete spettatori di un nuovo mondo. Inizierete a sentirne i suoni, gli odori, i colori, le energie che si muovono e agiscono dentro di voi, nella vostra vita.


 
 INDICE


ACCADDE AL LOUVRE                            pag. 02  – 23  

UN SOGNO PER EUROPA                       pag. 24  – 38

I COMPROMESSI SPOSI                          pag. 39  – 61

C’ERA UNA VOLTA UN RE                       pag. 62  – 93

ASTOLFO SULLA LUNA                            pag. 94  – 114



COPIONI e COMMEDIE di MIRIANA RONCHETTI: COPIONI e COMMEDIE di MIRIANA RONCHETTI: DIRITTI ...

COPIONI e COMMEDIE di MIRIANA RONCHETTI: COPIONI e COMMEDIE di MIRIANA RONCHETTI: DIRITTI ... : COPIONI e COMMEDIE di MIRIANA RONCHETTI: ...