venerdì 23 novembre 2012

Edward Hopper

Edward Hopper

L'ARTE DI HOPPER

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: EDWARD HOPPER

EDWARD HOPPER

http://www.ibiblio.org/wm/paint/auth/hopper/

He trained under Robert Henri, 1900-06, and between 1906 and 1910 made three trips to Europe, though these had little influence on his style. Hopper exhibited at the Armoury Show in 1913, but from then until 1923 he abandoned painting, earning his living by commercial illustration. Thereafter, however, he gained widespread recognition as a central exponent of American Scene painting, expressing the loneliness, vacuity, and stagnation of town life. Yet Hopper remained always an individualist: `I don't think I ever tried to paint the American scene; I'm trying to paint myself.'
  • Image Nighthawks
    1942 (120 Kb); Oil on canvas, 30 x 60 in; The Art Institute of Chicago 
Paintings such as Nighthawks (Art Institute of Chicago, 1942) convey a mood of loneliness and desolation by their emptiness or by the presence of anonymous, non-communicating figures. But of this picture Hopper said: `I didn't see it as particularly lonely... Unconsciously, probably, I was painting the loneliness of a large city.' Deliberately so or not, in his still, reserved, and blandly handled paintings Hopper often exerts a powerful psychological impact -- distantly akin to that made by the Metaphysical painter de Chirico; but while de Chirico's effect was obtained by making the unreal seem real, Hopper's was rooted in the presentation of the familiar and concrete.
  • Image Self-Portrait
    1925-30 (110 Kb); Oil on canvas, 25 1/16 x 20 3/8 in; Whitney Museum of American Art, New York 

American scene painting

Edward Hopper painted American landscapes and cityscapes with a disturbing truth, expressing the world around him as a chilling, alienating, and often vacuous place. Everybody in a Hopper picture appears terribly alone. Hopper soon gained a widespread reputation as the artist who gave visual form to the loneliness and boredom of life in the big city. This was something new in art, perhaps an expression of the sense of human hopelessness that characterized the Great Depression of the 1930s.
Edward Hopper has something of the lonely gravity peculiar to Thomas Eakins, a courageous fidelity to life as he feels it to be. He also shares Winslow Homer's power to recall the feel of things. For Hopper, this feel is insistently low-key and ruminative. He shows the modern world unflinchingly; even its gaieties are gently mournful, echoing the disillusionment that swept across the country after the start of the Great Depression in 1929. Cape Cod Evening (1939; 77 x 102 cm (30 1/4 x 40 in)) should be idyllic, and in a way it is. The couple enjoy the evening sunshine outside their home, yet they are a couple only technically and the enjoyment is wholly passive as both are isolated and introspective in their reveries. Their house is closed to intimacy, the door firmly shut and the windows covered. The dog is the only alert creature, but even it turns away from the house. The thick, sinister trees tap on the window panes, but there will be no answer.





TEATRO ARTE MUSICA SCENA: APPLES 10-ENGLISH THEATRE

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: APPLES 10-ENGLISH THEATRE

APPLES 10-ENGLISH THEATRE


ASSOCIAZIONE ARTISTICA ORIZZONTI INCLINATI 

PATROCINIO E CONTRIBUTO  ASSESSORATO CULTURA 
                            COMUNE DI COMO

APPLES  2012    10° REVIEW   ENGLISH  THEATRE  in Como - Italy

“Say as you think and speak it from your souls”. W. Shakespeare
5 e 6 dicembre  2012 dalle 10,00 alle 17,00

Villa Olmo, Salone d’onore
un programma ricco di sorprese ed emozioni…in English 

Ricordiamo spettacoli, volti, immagini, filmati, episodi, attori, tecnici, docenti, bambini, passioni, progetti, musiche, scene, teatro…teatro…teatro…teatro…realizzato  con grande passione


Tutti gli eventi , eccetto gli spettacoli, sono a ingresso libero, con prenotazione.

C’è la possibilità ( per gli studenti )di sostare, nella pausa pranzo, all’ interno della Villa  in sala  musicale, per consumare la colazione.


Associazione artistica orizzonti inclinati


Comune di Como - Assessorato Cultura                                                                                 


Provincia di Como - Assessorato Cultura                                                                                                                                                           



Regione Lombardia Cultura, Identità e Autonomie della Lombardia                                                                                         



Ideazione  e direzione artistica   Miriana Ronchetti  

 Collaboratori           
                                                                   
Rita Selva Edwards – Federica Sgoifo – Jerry Edwards      

 Attori    
                       
 Rita Edwards- Federica Sgoifo - Michael Mac Geever- Alison FottreLL- Sofia Pauly -Nicola Camera                                                                                                             Progetto grafico e blog                                                            Miriana Ronchetti-Pietro Introzzi

 Comunicazione                                                                         Ufficio stampa Comune di Como                                                             Olga Karasso -Team 80 ufficio stampa                                                               http://www.olgakarasso.it/     Paola Ciccioli- Giornalista                                                              http://donnedellarealta.wordpress.com/                                                         Chiara Bedetti - Ida Paola Sozzani- Katia Trinca Colonel                                            


Informazioni: +39 031 526079    fax +39 02 70038891                  cell. 329.3817686    - 377.4051152                                                                          
mail :teatroarte@iol.it               
http://www.teatroarte.it
http://www.copionimiriana.it
                         

                 
                               Programma 5 dicembre
ore 10

Apertura e presentazione  della rassegna da parte di quanti l’hanno fatta vivere e frequentata in dieci anni :rappresentanti dell’amministrazione Comunale di Como, attori, registi, docenti, traduttori, giornalisti. Racconti dietro le quinte…storie, equivoci, incomprensioni, passioni, legami. Proiezioni di immagini( locandine, foto spettacoli, primi piani di scena) che ripercorrono dieci anni di lavoro svolto con grande amore verso il mondo dell’infanzia.

ore 11,00

“MOON BEAM” play in English with actors (Scuole  elementari)  
                                                               Is there anyone who has never looked at the moon? In this story it uses one of its beams to communicate a strange request to all of us: it wants to learn to play like the children it sees on the earth. It sends its beloved “ Moon Beam” to “kidnap” a chimney sweep who will help to make its dream come true.  But why a chimney sweep? Easy. Chimney sweeps work near the sky, much nearer than other people. Chimney sweeps often speak to the moon.
“There’s a house on the moon, among the Moon Beams… a place that has always been there, between heaven and earth: anyone who wants to can see it”.  

Important : this story is dedicated to all the children of the world whose desire to play is intact despite human stupidity and wickedness, and to all grown-ups who have forgotten that a happy dream can still take us to moon.  Miriana Ronchetti

  ore 14,30

“THE HAPPY PRINCE”  play in English with actors
“Once upon a time…in a big city…in the middle of a  square…there was  a statue of a prince…”



Un principe, una rondine e altri personaggi nati dalla fantasia di Oscar Wilde hanno posto questa dolcissima fiaba nella hit parade dei classici per ragazzi. Questo è un racconto per bambini da 0 a 100 anni. 
Narra la storia della statua di un principe che dalla sua altezza vede tutta la miseria della sua città e di questa si dispera.  Ma il buon Dio del cielo che a tutto provvede pone ai suoi piedi il nido di una rondine che del principe si innamora per la sua bontà. 
Con l'aiuto della rondine, cerca di far avere qualche speranza a tutti coloro che vivono in povertà, mandando ai più poveri, pezzi del suo abito e del suo corpo, fatti di oro e diamanti, sino a rimanere nudo e cieco. Rimane una brutta statua che viene demolita perché non piace più a nessuno.
Sorge però istintiva una domanda: perché gli atti di bontà vengono compensati con la morte e la distruzione?
Saranno due amiche (che si improvvisano rondine e statua) a raccontarci questa bella storia con tutta la passione di chi crede ancora nel paradiso.

ore 16,00

TEA FOR TWO   
music Karaoke  for all 
Canzoni e musiche che accompagnano i nostri spettacoli con parole proiettate per essere seguite e cantate dai presenti

CAKES AND CAKES…

“I regard the theatre as the greatest of all art forms, the most immediate way in which a human being can share with another the sense of what it is to be a human being”. 

“Considero il teatro la più grande di tutte le forme di arte, il modo più immediato in cui un essere umano possa condividere con altri il senso di cosa significa, essere un essere umano”.
                        
                                                                                                             Oscar Wilde

                            Programma 6 dicembre

ore 10,00  

 CHARLES DICKENS AND HIS TIME…
Paintings and music
 projection of paintings by great painters: Delacroix, Doré, Hogarth, Dreyfus, Mucha, Daumier, Turner, Ingres, Constable,Whistler,Cruikshank,Daumier,Vernet,Millet,

ore 11,00
“OLIVER TWIST”

play in English with actors ( elementary 2°ciclo e medie inferiori) Libero adattamento di Miriana Ronchetti dall’omonimo romanzo di Charles Dickens   (English theatre)  

We have decided to talk a bit about this interesting character in our own way. When “Oliver Twist” appeared in 1838, his author,  Charles Dickens,  was only 25 years old. Dickens often strolled among the people of his town, London.  He was a great observer of the social conditions of his country. London, full of beautiful palaces, coaches, theatres, elegantly dressed men and women, encompassed much misery and suffering as well. This was Oliver Twist’s London.

ore 12
Projections of Charlie Chaplin: Modern Times-Smile-Limelight-The Kid

ore 14,30
“MOON BEAM” play in English with actors 

ore 16,00
Entertainements for children and adults:                                                               words and music for all the children of the world


SCHEDA PRENOTAZIONI

PRENOTAZIONE   OBBLIGATORIA  PER SPETTACOLI
ingresso   € 5,00
Per una questione organizzativa è obbligatorio prenotare il numero di ingressi. Arrivo 15 minuti prima dell’inizio evento                             

La scheda di prenotazione verrà considerata valida solamente se firmata con firma autografa e inviata  alla segreteria di teatro arte fax nr. 02-70038891 o consegnata direttamente in Via Scalabrini, 27- Como 22100

Leggere attentamente la scheda e inviare poi al nr. fax 02-70038891

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci


 RESPONSABILE ……………………………………………

TELEFONO ( casa / scuola /oppure cellulare )……………………………………

SCUOLA……………………………………mail……………………………………. 

Numero STUDENTI……………………Numero  DOCENTI…………………………

NR. PUBBLICO ( aperto a tutti, con prenotazione obbligatoria)………………………

Evento………………………………..del giorno………………………………                                          

con inizio alle ore………………………… persone con disabilità ( non pagano) nr:………

presso Villa Olmo , piano terra Salone d’onore. 

Data ……………………………….               Firma………….

Timbro scuola


Quota di partecipazione  Ingresso unico  € 5,00 
teatroarte@iol.it                                                                                                  www.teatroarte.it    www.copionimiriana.it

Ufficio promozione teatro arte:
+ 39.031.526079 /// 377. 4051152 ///329.3817686

lunedì 12 novembre 2012

TEATRO ARTE IN MOVIMENTO A COMO

USCIAMO DAI TEATRI E ANDIAMO INCONTRO ALLA GENTE...I TEATRI SONO DIVENUTI  TROPPO COSTOSI...
IL TEATRO è LA STRADA

http://www.teatroarte.it/teatroarteinmovimento/myalbum.html

STAGE TEATRO E SPIRITUALITA'

Teatro e Spiritualità

L’Arte della Parola


Sabato e Domenica 24*25 novembre dalle 14,00 alle 18,00

Presso Centro Civico Albate, Acquanera - via S. Antonino n° 4


Vi proponiamo uno Stage di Teatro dell'ascolto, entreremo nel mondo della Parola x udirne la vibrazione, il suono, oltre che il significato. Un Percorso di crescita e consapevolezza. Teatro e Spiritualità si fondono quando la parola proviene dall'Anima. La parola è creazione e se vi è consapevolezza e totale presenza essa trasforma. E' una opportunità x creare Armonia, emozioni e liberare il sé, affinchè risuoni con il Cuore dell'universo. Un lavoro sulla consapevolezza del parlare, riarmonizza l'interiorità e permette a coloro che ascoltano di sintonizzarsi con la loro parte più pura. Si parla di Arte della Parola, perché la parola detta bene è un’arte. Lo sosteneva anche Rudolf Steiner, fondatore del movimento Antroposofico.
Uno Spazio dove impareremo, attraverso strumenti terapeutici collaudati dai Maestri di Teatro e di Meditazione, che ci aiuteranno ad esprimerci in modo fluido e comprensibile. Impareremo il significato del “ vedere la parola”, a essere persuasivi, a catturare l'attenzione, perché siamo Totali, nel Qui e Ora.
E’ un lavoro su se stessi, utile anche per migliorare la comunicazione nella nostra vita lavorativa e di relazione, perché parlare bene significa portare fuori il nostro sentire e renderlo reale anche x gli altri.

Tecniche usate:

la respirazione, l’ascolto del proprio respiro, l’articolazione , le pause, i



silenzi, le sospensioni, la calma e la tranquillità , la musicalità della parola, la



colorazione dei toni vocali.
*
Meditazione



entrare nel proprio Centro interiore, chiudendo gli occhi e



respirando profondamente. Permettere alla parola di sorgere dal Silenzio.
*
Durante il percorso, ognuno potrà scegliere un autore e un Testo, che



verranno proposti da noi.



Alla fine dello Stage ognuno si manifesterà.



E’ fondamentale rappresentarsi per dimostrare a se stessi che si è in grado di






ascoltarsi ed essere ascoltati, ma soprattutto di Essere. 



*

Lo Stage è condotto da:

Miriana Ronchetti:

Insegnante di Teatro*Terapia e Recitazione, Commediografa e Attrice.



www.teatroarte.it www.copionimiriana.it

Rosa Vedanta Rosati:

Master*Terapeuta Osho neo Reiki Prem, Medicina Olistica, creatrice della Zen Healing 





School per la crescita della Consapevolezza e la Meditazione.



www.zenschool.it

Multiversity Poona (India)


Si raccomanda un abbigliamento comodo e l’estrema puntualità.

Lo Stage prevede una quota di partecipazione di € 50,00. Verrà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti (minimo 8/max 15)

Per ogni informazione, contattare 



mail: teatroarte@iol.it 



Segreteria: +39.031.526079 cellulare 377.4051152

Laura degli uomini

domenica 4 novembre 2012

Letture Precarie: “Una donna”, Sibilla Aleramo

Letture Precarie: “Una donna”, Sibilla Aleramo: “Una donna” è l’autobiografia, con poche piccole variazioni, dei primi trent’anni di vita della grande scrittrice Sibilla Aleramo, ed è ...

venerdì 2 novembre 2012

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: IL GATTO E LA GABBIANELLADOMENICA 4 NOVEMBRE 2...

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: IL GATTO E LA GABBIANELLA



DOMENICA 4 NOVEMBRE 2...
: IL GATTO E LA GABBIANELLA DOMENICA 4 NOVEMBRE 2012- TEATRO SAN TEODORO- CANTU-COMO (prenotazioni alla biglietteria del teatro S. Teod...

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: IL GATTO E LA GABBIANELLADOMENICA 4 NOVEMBRE 2...

TEATRO ARTE MUSICA SCENA: IL GATTO E LA GABBIANELLA



DOMENICA 4 NOVEMBRE 2...
: IL GATTO E LA GABBIANELLA DOMENICA 4 NOVEMBRE 2012- TEATRO SAN TEODORO- CANTU-COMO (prenotazioni alla biglietteria del teatro S. Teod...
IL GATTO E LA GABBIANELLA



DOMENICA 4 NOVEMBRE 2012- TEATRO SAN TEODORO- CANTU-COMO
(prenotazioni alla biglietteria del teatro S. Teodoro)



Ringrazio l'autore Luis Sepulveda per la cortesia e la disponibilità alle mie richieste circa l'autorizzazione a rappresentare la sua opera....



Che dire?? Sono felice di incontrare persone che non finalizzano tutto al danaro....grazie anche a Matteo Gazzolo che con i soi preziosi consigli " gratuiti" mi insegna sempre qualcosa di troppo importante..



.Fortunata, io,come la Gabbianella Fortunata!



Tratto dal romanzo dello scrittore Luis Sepulveda

Interpreti in ordine di apparizione

Kenga: Miriana Ronchetti

Zorba: Davide Zampino

Fortunata: Anna Scialoja

Colonnello : Miriana Ronchetti

Voce f.c : Roberto Poncetta ( Narratore- Diderot)



Musiche: Wolfang Amadeus Mozart - Claude Debussy

Consulenza musicalei: Matteo Gazzolo

Allestimento scena : Pietro Introzzi

Costumi : Dina Zaghi

Trucco: Nicoletta Pezzoli

Assistente alla regia: Emanuela Anzani

Adattamento teatrale e Regia : Miriana Ronchetti

Produzione Teatro arte orizzonti inclinati

www.teatroarte.it
www.copionimiriana.it
www.copionimirianarbook.it



Una grande storia, che non è una favola per bambini, almeno non solo, un racconto che insegna come le diversità ci arricchiscano, che il gatto può volere bene al piccolo uccellino, e viceversa, e che per quanto sia doloroso arriva il momento in cui bisogna aprire le ali e spiccare il volo perché "Vola solo chi osa farlo!".

Quanto coraggio ci vuole ad affrontare le prove che la vita ci presenta, quanta fatica per trovare un obiettivo che spesso significa cambiamento, e i cambiamenti non sono certo facili da gestire..



Il nostro adattamento teatrale è basato sulla parola “ vissuta” dall’attore e impreziosita dalle musiche di grandi compositori. Gli attori Davide Zampino, Anna Scialoja, Roberto Poncetta e Miri Ronchetti, desiderano trasmettere agli spettatori l’emozione poetica di una storia meravigliosa, nel rispetto del bravissimo autore che l’ha creata, lo scrittore e poeta Luis Sepulveda.



Scene della nostra storia:

-Kenga la gabbiana si presenta, racconta la sua storia , incontra Zorba e lascia la terra.

-Zorba ,con i consigli dei gatti, cova l’uovo

-Zorba, i gatti del porto e il poeta aiutano la gabbianella Fortunata

Vola - Matteo Gazzolo

Vola - Matteo Gazzolo